Diritto comunitario, internazionale e antitrust

Diritto comunitario, internazionale e antitrust

Chiomenti offre una combinazione unica nel settore del diritto comunitario e della concorrenza. Il dipartimento unisce alte credenziali accademiche a una esperienza maturata sulle principali questioni inerenti a dette aree.

Le competenze offerte da Chiomenti in materia di diritto della concorrenza, nazionale ed europeo comprendono l’assistenza alle imprese nella loro attività commerciale, la comunicazione delle operazioni di concentrazione alla Commissione e alle Autorità nazionali competenti e l’assistenza in procedimenti relativi ad abusi di posizione dominante e intese restrittive della concorrenza, innanzi alla Commissione ed all’AGCM.

Lo Studio ha maturato una vasta esperienza nel contenzioso civile per danni e provvedimenti di urgenza in tema di violazioni delle regole di concorrenza e nell’impugnazione delle decisioni di Commissione e Autorità avanti le corti dell’Unione Europea ed i giudici amministrativi interni.

Lo Studio è spesso coinvolto per clienti italiani e internazionali in programmi completi e strutturati di antitrust audit e compliance.

Attraverso la propria presenza a Bruxelles, Chiomenti offre assistenza in materia di diritto dell’Unione Europea, sia nella gestione di operazioni di concentrazione di dimensioni Europee, sia con particolare riferimento ai temi degli aiuti di Stato, della libera circolazione di beni, persone, servizi e capitali nonché nei settori coinvolti dai processi di liberalizzazione (energia, trasporti, comunicazioni).

Chiomenti è parte dell’European Network con Cuatrecasas, Gide Loyrette Nouel e Gleiss Lutz, e partecipa al Focus group "EU Law and Antitrust" che assicura una copertura transnazionale ai servizi legali offerti.

Chiomenti può altresì vantare una competenza focalizzata sul diritto internazionale, di interpretazione e applicazione di convenzioni internazionali, e di assistenza in sede contenziosa in tale ambito. L’assistenza offerta dallo Studio contempla la gestione di conflitti di competenza, la determinazione della giurisdizione e l’esecuzione delle sentenze, anche in materia di insolvenza internazionale.