Newsalert - La Corte di Giustizia UE si pronuncia in materia di marchi nel caso Sky contro SkyKick

Newsalert - La Corte di Giustizia UE si pronuncia in materia di marchi nel caso Sky contro SkyKick

Condividi

Il 29 gennaio 2020 la Corte di Giustizia dell'Unione europea ("CGUE") ha pronunciato una sentenza decisiva nella causa Sky contro SkyKick (C-371/18). La sentenza prende le mosse da un rinvio pregiudiziale della High Court of Justice inglese, chiamata a decidere su una causa in materia di diritto dei marchi promossa dal fornitore di servizi radiotelevisivi Sky contro il fornitore di servizi informatici e cloud SkyKick. 

In particolare, Sky lamentava che l'uso del segno "SKYKICK" avrebbe costituito una violazione dei suoi marchi UE sul lemma "SKY", tesi rispetto a cui SkyKick si è difesa eccependo la nullità di tali marchi in quanto registrati per prodotti e servizi privi di un'indicazione chiara e precisa (e.g., "software per computer") nonché depositati in malafede (ossia senza l’intenzione di utilizzarli in relazione ai prodotti e servizi per i quali sono stati registrati).

 

Scarica l'analisi a cura del Dipartimento IP, TMT e Data Protection

Topics