Newsalert - La CGUE dichiara sussistente l’uso effettivo del marchio “Testarossa” in relazione all’iconico modello della Ferrari, non più in produzione.

Condividi

Il 22 ottobre 2020, la Corte di Giustizia dell'Unione Europea (“CGUE”) ha emesso un'importante sentenza sulla natura e portata dell'uso effettivo dei marchi ai sensi dell'art. 12, par. 1 della Direttiva 2008/95 sul ravvicinamento delle legislazioni degli Stati membri in materia di marchi d’impresa.  La Direttiva, applicabile al caso di specie, è stata abrogata dalla successiva Direttiva 2015/2436, che peraltro sui punti oggetto di causa contiene norme sostanzialmente identiche. 

Tale pronuncia è stata emessa nell’ambito della vertenza Ferrari S.p.A. c. DU (cause riunite C-720/18 e C-721/18) e deriva da un duplice rinvio pregiudiziale del Tribunale Superiore del Land di Düsseldorf, avanti cui Ferrari aveva impugnato la decisione del tribunale di primo grado (Tribunale del Land - Düsseldorf) che aveva dichiarato decaduti per non uso due suoi marchi “Testarossa” registrati per i prodotti nella classe 12 della Classificazione di Nizza.

 

L'Alert con un'analisi in materia a cura del nostro Dipartimento IP, TMT e Data Protection

Topics