Newsalert - Disposizioni della Banca d’Italia per la conservazione e la messa a disposizione dei documenti, dei dati e delle informazioni per il contrasto del riciclaggio e del finanziamento del terrorismo

Newsalert - Disposizioni della Banca d’Italia per la conservazione e la messa a disposizione dei documenti, dei dati e delle informazioni per il contrasto del riciclaggio e del finanziamento del terrorismo

Condividi

Con il Provvedimento del 24 marzo 2020 recante le “Disposizioni per la conservazione e la messa a disposizione dei documenti, dei dati e delle informazioni per il contrasto del riciclaggio e del finanziamento del terrorismo”, la Banca d’Italia ha dato attuazione (in linea con la normativa europea), all’articolo 34, comma 3 del decreto legislativo 21 novembre 2007, n. 231, di recepimento della direttiva (UE) 2015/849 (c.d. IV direttiva AML).
Tale disposizione attribuisce alle autorità di vigilanza di settore - ciascuna a supporto delle rispettive funzioni – la facoltà di adottare disposizioni specifiche per la conservazione e l'utilizzo dei dati e delle informazioni relativi ai clienti. 

I destinatari dovranno adeguarsi alle Disposizioni entro il 31 dicembre 2020.

 

Nel Newsalert, un'analisi delle novità introdotte dalle Disposizioni, a cura del Dipartimento Finance and Regulated Entities

Topics