Newsalert - Borsa Italiana: Modifiche al Regolamento Mercati relative alla disciplina del flottante

Newsalert - Borsa Italiana: Modifiche al Regolamento Mercati relative alla disciplina del flottante

Condividi

In data 15 febbraio 2019 Borsa Italiana ha pubblicato l’avviso n. 3042 con cui si comunicano alcune modifiche al Regolamento Mercati e alle relative Istruzioni.

Le modifiche, sintetizzate qui sotto, riguardano principalmente la disciplina del flottante:

 i. tutte le previsioni relative ai requisiti delle azioni in tema di flottante e capitalizzazione vengono riunite in un'unica disposizione;
ii. la soglia di flottante del 25% viene estesa anche alle società che richiedono l'ammissione sul segmento professionale del MIV;
iii. viene individuata nel 5% l’unica rilevante per il calcolo delle partecipazioni ai fini del flottante (è dunque eliminata la soglia del 3%);
iv. si armonizzano e semplificano le ipotesi di deroga ai requisiti da parte del gestore che deve comunque agire al fine di garantire la negoziazione equa, ordinaria ed efficiente;
v. tenuto conto dell'utilizzo di azioni a voto plurimo/maggiorato, si precisa per maggior chiarezza che, ai fini del calcolo della partecipazione (anche per l'ottenimento della qualifica di Star contestualmente all'ammissione), occorre considerare di regola il numero di azioni della categoria per la quale si richiede l'ammissione e non il numero di diritti di voto. Qualora non sia possibile effettuare tale calcolo tenendo conto del numero delle azioni ordinarie, si farà riferimento a criteri che tengano conto delle informazioni disponibili in materia di assetti proprietari;
vi. per il segmento Star, si esplicita il criterio di calcolo della capitalizzazione rilevante ai fini della verifica della soglia superiore di capitalizzazione, che rimane invariata.

Come modifica di fine tuning, si espunge dal Regolamento Mercati il requisito che prevede in capo all’emittente italiano che richieda l’ammissione a quotazione in un mercato extracomunitario la trasmissione a Borsa di un parere legale attestante l’esistenza nel mercato di quotazione di una disciplina dell’offerta pubblica di acquisto obbligatoria applicabile ovvero la trasmissione di un parere favorevole, rilasciato dalla Consob, circa l’esistenza di altre condizioni atte a garantire una tutela equivalente agli investitori.

Scarica l’Avviso

Topics