Newsalert - Approvato il Regolamento in materia di perimetro di sicurezza nazionale cibernetica

Condividi

Pubblicato nella Gazzetta ufficiale con data 21 ottobre 2020 il Decreto del Presidente del Consiglio dei ministri 30 luglio 2020, n. 131 recante il Regolamento in materia di perimetro di sicurezza nazionale cibernetica, ai sensi dell'articolo 1, comma 2, del decreto-legge 21 settembre 2019, n. 105, convertito, con modificazioni, dalla legge 18 novembre 2019, n. 133. 

Il decreto-legge n. 105 del 2019 ha istituito il perimetro di sicurezza nazionale cibernetica, con il fine di assicurare la sicurezza delle reti, dei sistemi informativi e dei servizi informatici delle amministrazioni pubbliche, degli enti e degli operatori pubblici e privati aventi una sede nel territorio nazionale, da cui dipende l'esercizio di una funzione essenziale dello Stato o la prestazione di un servizio essenziale per il mantenimento di attività civili, sociali o economiche fondamentali per gli interessi dello Stato e dal cui malfunzionamento, interruzione, anche parziali, o dall'utilizzo improprio, possa derivare un pregiudizio per la sicurezza nazionale. 

Il DPCM rappresenta una integrazione del quadro normativo in materia di sicurezza introdotto dal decreto legislativo n. 65 del 2018 (il quale recepisce la c.d. Direttiva NIS) e fornisce la disciplina del perimetro di sicurezza cibernetica. In sintesi: 

  • definisce le caratteristiche dei soggetti che svolgono una funzione essenziale per lo Stato; 
  • individua i settori di attività in cui operano i soggetti da inserire nel perimetro di sicurezza cibernetica;
  • definisce modalità e i criteri procedurali di individuazione di amministrazioni pubbliche, enti e operatori pubblici e privati inclusi nel perimetro nazionale di sicurezza cibernetica e che, pertanto, saranno tenuti al rispetto delle misure e degli obblighi previsti dal richiamato decreto-legge;
  • definisce i criteri per la predisposizione e l’aggiornamento deli elenchi delle reti, dei sistemi informativi e dei servizi informatici.
     

Il DPCM (testo qui all.) entra in vigore il 5 novembre 2020.

Topics