Banca d'Italia: disposizioni di vigilanza per le banche di credito cooperativo

Banca d'Italia: disposizioni di vigilanza per le banche di credito cooperativo

Condividi

Sono entrate in vigore il 23 maggio 2018 le nuove disposizioni di vigilanza della Banca d’Italia per le banche di credito cooperativo (BCC).

I principali interventi apportati dalle nuove disposizioni, già sottoposte a consultazione pubblica, sono volti a coordinare la speciale disciplina applicabile a livello individuale alle singole BCC con le previsioni della riforma del credito cooperativo e delle norme secondarie in materia di gruppo bancario cooperativo, in modo da mantenere la coerenza e la chiarezza del quadro normativo nel suo insieme.

Le nuove disposizioni si applicheranno alle BCC dalla data di iscrizione del gruppo bancario cooperativo di appartenenza nell’albo dei gruppi bancari. Nelle more della costituzione dei gruppi bancari cooperativi e fino all’iscrizione degli stessi nell’albo dei gruppi bancari, continuano ad applicarsi le disposizioni dell’abrogato Titolo VII, Capitolo 1 della Circolare n. 229 del 21 aprile 1999.

 

Scarica qui a fianco le Disposizioni della Banca d’Italia ed il Resoconto della Consultazione.

 

(Photo credits: Filippo Pezzulo, Chiomenti)